Ultime notizie

WhatsApp descrive in dettaglio cosa accadrà agli utenti che non accettano le modifiche alla privacy

WhatsApp descrive in dettaglio cosa accadrà agli utenti che non accettano le modifiche alla privacy

WhatsApp ha detto all’inizio di questa settimana che consentirà agli utenti di rivedere il suo aggiornamento sulla privacy pianificato “al proprio ritmo” e mostrerà un banner per spiegare meglio i cambiamenti nei suoi termini. Ma cosa succede ai suoi utenti che non accettano i termini entro la scadenza del 15 maggio?

In un’e-mail a uno dei suoi partner commerciali, WhatsApp di proprietà di Facebook ha affermato che “chiederà lentamente” a tali utenti di rispettare i nuovi termini “per avere la piena funzionalità di WhatsApp” a partire dal 15 maggio.

Se continuano a non accettare i termini, “per un breve periodo, questi utenti potranno ricevere chiamate e notifiche, ma non saranno in grado di leggere o inviare messaggi dall’app”, ha aggiunto l’azienda nella nota. L’azienda ha confermato che la nota caratterizza accuratamente il suo piano.

Il “breve periodo” durerà alcune settimane. Nella nota, WhatsApp collegato a una pagina delle domande frequenti di nuova creazione che afferma che la sua politica relativa agli utenti inattivi verrà applicata dopo il 15 maggio.

La politica di WhatsApp per gli utenti inattivi afferma che gli account vengono “generalmente eliminati dopo 120 giorni di inattività”.

Il servizio di messaggistica istantanea ha ricevuto il contraccolpo da alcuni dei suoi utenti, compresi quelli in India, il suo più grande mercato, il mese scorso, dopo che un avviso in-app ha dichiarato di avere tempo fino all’8 febbraio per accettare i termini sulla privacy pianificati, che vengono recente spinta all’e-commerce, se desiderano continuare a utilizzare il servizio.

A seguito del contraccolpo, WhatsApp ha affermato che il suo aggiornamento della privacy pianificato ha creato confusione tra alcuni dei suoi utenti. “Abbiamo sentito da così tante persone quanta confusione c’è intorno al nostro recente aggiornamento. C’è stata molta disinformazione che ha destato preoccupazione e vogliamo aiutare tutti a comprendere i nostri principi e i fatti “, ha scritto in un post sul blog il mese scorso.

Dal 2016, le politiche sulla privacy di WhatsApp hanno concesso al servizio il permesso di condividere con Facebook alcuni metadati come i numeri di telefono degli utenti e le informazioni sul dispositivo. I nuovi termini consentiranno a Facebook e WhatsApp di condividere i dati di pagamento e transazione al fine di aiutarli a indirizzare meglio gli annunci mentre il colosso sociale amplia le sue offerte di e-commerce e cerca di unire le sue piattaforme di messaggistica.

WhatsApp, utilizzato da oltre 2 miliardi di utenti, il mese scorso ha ritardato l’applicazione della nuova politica di tre mesi e da allora ha spiegato i suoi termini agli utenti, sebbene le sue spiegazioni non avessero esplicitamente affrontato ciò che intendeva fare con gli utenti che non hanno accettato i termini.

Fonte di notizie

Tags

About the author

Domenico Starnone

Domenico Starnone

È giornalista a tempo pieno per GSVC che si occupa di notizie di tecnologia e affari. Contribuisce regolarmente a Time, Men's Health e VICE Media. Il suo lavoro è stato pubblicato anche su Shape, Sports Illustrated, Food & Wine e molti altri negozi. Domenico ha ricevuto premi giornalistici dalla Society of Professional Journalists e dal Maryland.

Add Comment

Click here to post a comment