Ultime notizie

Il primo ministro della Corea del Sud è entrato a far parte del Clubhouse

Il primo ministro della Corea del Sud è entrato a far parte del Clubhouse

Dopo aver raccolto circa 8 milioni di download dal suo lancio, la popolarità di Clubhouse continua in tutto il mondo e anche al di fuori della sua originale comunità di seed focalizzata sulla tecnologia.

Le ultime notizie arrivano dall’Asia orientale, dove i media coreani hanno riferito questa mattina che l’attuale primo ministro del paese, Chung Sye-kyun, si è ufficialmente unito all’app social audio con il nome utente @gyunvely, rendendolo tra i leader politici più anziani al mondo ad aderire. la fiorente app. Il suo account è stato creato il giorno di San Valentino (14 febbraio) ed è stato “nominato” da un utente con il nome di TJ Park (Clubhouse non ha profili verificati).

Finora, il primo ministro ha raccolto poco meno di 500 follower e sta seguendo un po ‘meno di 200 account, forse indicando l’attuale portata dell’app in una delle economie digitali più mobili e connesse al mondo. La sua biografia sulla Clubhouse recita “That Yellow Jacket Guy”, un riferimento all’uniforme della protezione civile coreana indossata dai politici in tempi di crisi (come durante la pandemia COVID-19) e che attualmente serve – in forma di cartone animato – come immagine del profilo di Chung.

Secondo i resoconti dei media locali, Chung ha parlato in una stanza del club per oltre un’ora con il collega membro del Partito Democratico della Corea Jung Cheong-rae. In un post pubblico su Facebook ieri, il primo ministro ha detto che “Ho sentito che questa [app] è ‘calda’ in questi giorni, quindi l’ho provata come una passeggiata notturna”.

Ha inoltre affermato:

“Sono rimasto un po ‘sorpreso dalle domande e dalle reazioni inaspettate, ma la nuova esperienza è stata piacevole. Penso che parteciperò di tanto in tanto in futuro. ” Elaborando, ha detto “il fatto che sia solo audio e tutti possano avere una conversazione senza riserve mi ha fatto pensare che sia uno strumento di comunicazione migliore di qualsiasi altra piattaforma di social media, soprattutto perché attualmente viviamo nell’era del non volto -to-face communication. “

Le discussioni nella stanza della Clubhouse includevano domande che chiedevano se fosse davvero lui, a questioni politiche più comuni come il prezzo elevato degli immobili e l’abuso fisico nel mondo dello sport, che ha dominato nelle ultime settimane sui media locali.

Mentre Clubhouse è diventata una sorta di appuntamento fisso per i tecnici e ogni forma di conoscitore di cultura del caos immaginabile, l’app ha fatto sempre più incursioni nella politica che sono difficilmente sconosciute ad altri social network.

Il sindaco di Miami Francis Suarez è stato in Clubhouse per vendere il potenziale della sua città per l’industria tecnologica. Il procuratore distrettuale di San Francisco Chesa Boudin si è unito a un “dibattito” sulla piattaforma sul futuro di SF, mentre l’aspirante sindaco di New York e il nerd dell’UBI Andrew Yang si sono uniti a una discussione su … se stesso. Nel frattempo, l’appassionato di Bitcoin e leader itinerante di Tesla Elon Musk ha persino proposto di portare Vladimir Putin alla Clubhouse per una chat dal vivo.

Tuttavia, man mano che la piattaforma si espande a livello globale, le sfide per le sue conversazioni aperte e a ruota libera, anche se un po ‘moderate, vengono esaminate più da vicino. La Cina ha ora bloccato Clubhouse entro i suoi confini dopo un breve periodo di conversazioni senza censure.

Fonte di notizie

Tags

About the author

Carlo Lucarelli

Carlo Lucarelli

È uno dei membri del consiglio di amministrazione di GSVC. Lavora principalmente per la comunità e aiuta i team a capire cosa sta succedendo in Tech World. Ama condividere tutte le sue esperienze lavorative con i lettori per tenerli aggiornati sulle ultime tendenze nel mondo della tecnologia e del business.

Add Comment

Click here to post a comment