Ultime notizie

Alimentato dalla pandemia, i pagamenti mobili senza contatto supereranno la metà di tutti gli utenti di smartphone negli Stati Uniti entro il 2025

Alimentato dalla pandemia, i pagamenti mobili senza contatto supereranno la metà di tutti gli utenti di smartphone negli Stati Uniti entro il 2025

Tra le altre tendenze tecnologiche accelerate dalla pandemia COVID-19, l’uso di pagamenti mobili senza contatto è esploso nel 2020. Secondo un recente rapporto della società di analisi eMarketer, l’utilizzo dei pagamenti mobili in negozio è cresciuto del 29% lo scorso anno negli Stati Uniti, a causa della pandemia ha spinto i consumatori a scambiare contanti e carte di credito con l’opzione di pagamento mobile presumibilmente più sicura nei punti vendita.

L’anno scorso, 92,3 milioni di consumatori statunitensi di età pari o superiore a 14 anni hanno utilizzato i pagamenti mobili basati sulla prossimità almeno una volta durante un periodo di sei mesi nel 2020, una cifra che l’azienda prevede di crescere fino a raggiungere i 101,2 milioni quest’anno. E questo utilizzo è ora sulla buona strada per superare la metà di tutti gli utenti di smartphone entro il 2025, prevede eMarketer.

L’adozione lo scorso anno è stata la più grande tra i consumatori più giovani, inclusi la Gen Z ei millennial. Il primo dovrebbe rappresentare oltre 4 milioni dei 6,5 milioni di nuovi utenti di portafoglio mobile all’anno dal 2021 al 2025. I millennial, nel frattempo, continueranno a rappresentare circa quattro utenti su 10 di portafoglio mobile.

Diversi rapporti del settore avevano già notato gli impatti della pandemia sul settore del portafoglio mobile in generale, con uno dall’inizio di questo mese dalla società finanziaria e di investimento Finaria che stima che il settore crescerà del 24% rispetto allo scorso anno per raggiungere $ 2,4 trilioni nel 2021. Aveva detto che mentre i mercati asiatici e in particolare la Cina erano stati all’avanguardia nell’adozione dei pagamenti mobili, gli Stati Uniti avevano precedentemente faticato a causa del lento lancio delle tecnologie di pagamento mobile da parte dei negozi al dettaglio. Ma ora, gli Stati Uniti sono cresciuti fino a diventare il secondo mercato più grande con $ 465,1 miliardi di transazioni di pagamento mobile, che cresceranno fino a $ 698 miliardi nel 2023.

La pandemia aveva spinto i rivenditori in ritardo a prendere finalmente a bordo i pagamenti mobili. Un sondaggio di metà anno pubblicato nel 2020 dalla National Retail Federation e Forrester ha rilevato che i pagamenti senza contatto sono aumentati per il 69% dei rivenditori e che il 67% ora accetta qualche forma di pagamento senza contatto, inclusi pagamenti mobili e carte contactless.

Come risultato dei cambiamenti del settore, eMarketer segnala che non solo è aumentato l’utilizzo del portafoglio mobile, ma anche la spesa media annuale per utente è in aumento. L’azienda prevede che la cifra crescerà del 23,6% da ~ $ 1.973,70 nel 2020 a $ 2.439,68 nel 2021 e supererà i $ 3.000 entro il 2023.

Negli Stati Uniti, Apple Pay rimane il principale operatore di pagamento mobile, con 43,9 milioni di utenti nel 2021, in crescita di 14,4 milioni tra il 2020 e il 2025, più dei suoi concorrenti. Starbucks rimarrà il giocatore numero 2 con 31,2 milioni di utenti, seguito da Google Pay, che aggiungerà 10,2 milioni di utenti durante quel periodo di tempo. Samsung Pay, nel frattempo, sta assistendo a una crescita stagnante, aggiungendo solo 2 milioni di utenti in più tra il 2020 e il 2025.

Fonte di notizie

About the author

Margaret Mazzantini

Margaret Mazzantini

Margaret è una giornalista per diverse importanti società di media genovesi. Lanciagli tutte le cose interessanti.

Add Comment

Click here to post a comment